IL LABORATORIO-VOCE

di Romina Daniele

(Il Laboratorio in oggetto si è svolto a Valmadrera (Lecco) tra maggio e luglio 2006, per iniziativa e presso CRAMS Scuola di musica.)


ROMINA DANIELE.COM

 

Mio il pezzo che stai leggendo, mio il laboratorio. Un possesso duplice. Scrivo qui oggi qualcosa su questo valore: la centralità del mio pensiero, della mia esperienza; il laboratorio nella sua effettività.

Ad un primo sguardo, non è difficile capire che il mio programma richieda una forza incondizionata non indifferente di volontà conoscitiva nei confronti di se stessi in quanto voce-che-si-da-voce, come requisito per i partecipanti. Questa cosa oggettiva ha da fare i conti però con i significati altrettanto oggettivi di quelle che si definiscono oggi attività laboratoriali.

Alle attività laboratoriali e alla progettualità ormai si educano i bambini sin dall'infanzia. E' un fatto di istituzione. Oggi ci piace tanto sguazzare nella modernità e nell'apertura mentale (per definizione) e impastare le cose così da chiamarle con un linguaggio al passo coi tempi. Poi ci troviamo avvinghiati in una catena di sinonimi: laboratorio corso lezioni didattica...

Io ringrazio molto "Cantieri Sonori" e la Crams che mi hanno dato modo di approfondire di queste riflessioni (che ho idea di organizzare per un trattato, entro quest'anno). Perchè io non avevo mai pensato di incanalare la mia esperienza nei significati di dottrina e indottrinamento. Mai. Si tratta di questioni assai sottili intorno cui ruota il mio pensiero e attraverso collegamenti tutt'altro che palesi.

Dottrina e indottrinamento. No. Non mi riguardano.

La mia maniera consiste nel non avere maniera, cito Hegel.

L'indottrinamento è quello che serve a contenitori sterili così da poterci attaccare sopra un'etichetta.

Le gentili persone con cui mi incontro il giovedì a Valmadrera non sono "gli allievi di Romina Daniele" nè esploratori profondi della propria voce. Sono gentili persone.. che hanno sbarrato gli occhi e ostentato il silenzio alle mie provocatorie parole, e che non avevano mai pensato alla vettorialità della Voce-Azione e al suo veicolarsi come Presenza incontestabile, prima d'ora.

Laboratorio questo dunque, reale. Non lezioncina. Non gruppo di ricerca specialistica. Bensì sperimentazione della possibilità di espansione a raggio della necessità della Voce-Azione.

Coscienza.

Prossimamente renderò noti: i contenuti particolaristici del lavoro svolto negli incontri trascorsi e le informazioni circa lo stage di due giorni che pure mi è stato chiesto gentilmente di tenere.

Ringrazio tutti.

 


 www.rominadaniele.com © Romina Daniele: all the works on this site are copyrighted